Villa Acquamarina

Storia


Queste righe mio gentile e nobile turista
sfumano tra le virgole i segreti del maestoso viaggio…
ora solo tu puoi aprire lo scrigno
che custodisce l’antica terra dalle arabe radici.

Dall’incantevole paesaggio alla storia delle sue pietre, dalla tradizione a qualcosa di più sportivo, bizzarro e stravagante. Si narra tra lacrime di sconfitte e vittorie, il passato di questo popolo, ovvero immigrati liguri provenienti da Pegli, che abbandonarono le proprie radici per trasferirsi a Tabarka, una piccola isola della Tunisia, al servizio dei Lomellini ricchi patrizi genovesi, e lavorare ogni giorno nella raccolta del corallo. Ben presto l’alternarsi di molte vicende causò la loro emigrazione, c’è chi rimase in quella terra come schiavo sottostando per tutta la vita agli ordini del tiranno Bei, chi più fortunato, dopo l’intervento del Re Carlo Emanuele III aiutato da alcuni ordini religiosi del tempo riuscì dopo il 1741, anno in cui i Tabarkini furono tratti in schiavitù, a mediare un accordo e salvare molti tra gli schiavi di Tabarka. Alcuni di essi partirono per la Spagna altri solcarono nuove terre, altri ancora furono destinati alla colonizzazione dell’Isola di Sant’Antioco. E così in seguito all’occupazione della costa settentrionale dell’Isola, sorse un piccolo borgo marinaro dalle arabe radici, solo in seguito, più precisamente nel 1770 fu fondato il paese di Calasetta, centro marinaro e agricolo, sorto da un’idea dell’ingegnere militare Belly la cui mente ideò una struttura urbanistica a scacchiera dove tutte le strade rigorosamente rettilinee si intersecano perpendicolarmente.
Le origini fanno di questo centro turistico un eco di culture e tradizioni differenti nei significati, nelle forme e nella lingue rispetto a tutto ciò che lo circonda.
Testimonianza inconfutabile di questo profondo legame è il dialetto, una ricchissima raccolta di parole immigrate dalla Liguria alla più maestosa Sardegna, madre delle bellezze naturali che tessono il suo paesaggio, ricco di vegetazione e di piccole romantiche insenature, che stimola la curiosità di tutti coloro che amano passeggiare lungo le coste e i sentieri di un luogo incantato.